D'Osvaldo Prosciutto di Cormòns
LA TRADIZIONE

Cormòns
Caratteristica cittadina situata ai piedi del monte Quarin, Cormòns è il “cuore” del Collio. La parte più antica di questa cittadina di stampo asburgico è la centa medievale, attorno a cui si sviluppa il centro storico.

Il Collio
All’estremo lembo orientale della regione, in provincia di Gorizia e a ridosso del confine con la Slovenia, il Collio è una zona di produzione di pregiati vini ai quali, fra i primi in Italia, è stata riconosciuta fin dal 1968 la Denominazione d’origine Controllata.
Dai colli di San Floriano ed Oslavia sopra Gorizia a quelli di Ruttars, Lonzano e Vencò sulle sponde dello Judrio, che un tempo segnava il confine fra l’Italia e l’Austria, è un susseguirsi di dolci colline scandite da piccoli borghi, e di vigneti, che si estendono per circa 1.600 ettari.
Questa zona collinare –ideale per rilassanti vacanze nel verde, anche grazie alle sue ottime infrastrutture agrituristiche- si sviluppa quasi ininterrottamente lungo una direttrice ideale Est-Ovest, presentando ampie superfici esposte a mezzogiorno, molto adatte a una viticoltura altamente qualificata.
Tale situazione ha favorito fin dai tempi remoti la coltura della vite, introdotta nella zona già in epoca preromana.
Terra di grandi bianchi, il Collio vede prevalere la produzione dei Pinot, del Friulano, del Sauvignon, della Ribolla Gialla e del rinomato Collio Bianco, uvaggio DOC.
Fra i rossi primeggiano il Collio Rosso, i Cabernet, e il Merlot.

Prodotti tipici
Prosciutto di Cormons;
Radicchio “Rosa di Gorizia” e Radicchio Canarino;
Formaggio di Borgnano;
Gubana.

  il territorio home la tradizione i prodotti dicono di noi contatti link